Erasmus+ Viaggio in Polonia

Erasmus+ Viaggio in Polonia

Dal 15 al 21 aprile 2018 alcuni ragazzi delle classi seconde del nostro Liceo hanno potuto partecipare alla seconda mobilità all'interno del programma Erasmus+.

Sono stati a Swidnica, cittadina della bassa Slesia in Polonia, accompagnati dalla prof.ssa Pancaldi e dal prof. Sassoli, insegnante di scienze naturali. Questo progetto internazionale si occupa infatti delle MINT, le competenze in matematica, informatica, scienze naturali e tecnologia.

I ragazzi sono stati ospitati dai loro partners e insieme ad altri partners tedeschi provenienti da Biberach hanno vissuto una settimana intensa di lavoro.

Dopo una prima giornata nella quale i ragazzi hanno potuto conoscersi, anche attraverso un'attività di caccia al tesoro e altri giochi di gruppo, hanno potuto visitare il vicino capoluogo di Wroclav e hanno avuto la possibilità di partecipare in due laboratori molto interessanti, uno di chimica dove hanno seguito e replicato alcuni esperimenti, e uno di biologia, nel quale si sono cimentati con la visione al microscopio di cellule vegetali.

La lingua veicolare di ogni attività è stata l'inglese, sia per quanto riguarda le attività "formali" sia per gli scambi quotidiani con i partners.

Le giornate di giovedi e venerdi sono state invece dedicate ad una piacevole attività presso il rifugio di Orle, sul complesso dei monti Izera. I ragazzi hanno seguito una lezione sull'inquinamento luminoso e una di osservazione della luna e dei pianeti con il telescopio, entrambe tenute da docenti dell'Università di Wroclav. A queste attività è seguita una serena serata intorno al fuoco. La mattina seguente una passeggiata nei boschi ha dato la possibilità di apprezzare una colata basaltica e la mattinata è seguita con una attività di osservazione e pulizia di residui di geoidi.

La settimana è stata intensa e utilissima, sia per i ragazzi, che hanno messo in pratica le loro conoscenze in lingua e nelle materie scientifiche, migliorando le loro competenze, e anche per gli insegnanti, che hanno potuto confrontarsi con i colleghi polacchi e tedeschi in merito alle metodologie e all'organizzazione dei rispettivi Istituti.

prof. Alessandro Sassoli

prof.ssa Agnese Pancaldi