Rapporti Scuola-Famiglia

Rapporti Scuola-Famiglia

Il dialogo tra scuola e famiglia, necessario per la crescita culturale e per la formazione dei giovani, è un momento imprescindibile del progetto educativo che la scuola si propone di attuare con modalità di informazione, comunicazione e collaborazione serena e costruttiva.

Colloqui con i docenti

Colloqui con i docenti

Le comunicazioni relative all'andamento degli allievi trovano un momento essenziale nei colloqui diretti tra docenti e familiari, integrati dalla valutazione fornita alle famiglie alla fine di ogni quadrimestre e alla possibilità di accedere direttamente alle valutazioni individuali sul sito Mastercom con password individuale.

Allo scopo di garantire modalità di comunicazione e informazione alle famiglie, improntate ai principi di trasparenza, correttezza e partecipazione e di consolidare il “patto educativo di corresponsabilità” che si instaura tra i diversi soggetti del progetto educativo, i docenti saranno a disposizione delle famiglie nei seguenti periodi dell’anno scolastico:

.....

 Il calendario di ricevimento è esposto in ogni classe e nell'atrio della sede e delle succursali.

Calendario Ricevimento Generale

 

  • I docenti sono disponibili a ricevere i genitori in orari diversi da quelli indicati previo appuntamento.
  • I ricevimenti generali si svolgono indicativamente nei mesi di dicembre e di aprile, secondo il calendario comunicato agli studenti e pubblicato sul sito.
  • Per eventuali comunicazioni è possibile inviare una email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.@Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Per comunicare direttamente con il Dirigente Scolastico l'indirizzo email è:
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Colloqui con il coordinatore di classe

Agli incontri tra docenti e rappresentanti dei genitori nei Consigli di Classe, sede di discussione di problematiche relative all'intera classe, si affiancano occasioni in cui i rapporti scuola-famiglia sono tenuti in primo luogo dal coordinatore di classe:

  • Il coordinatore (vedi elenco), in presenza di particolari problemi riguardanti la frequenza, il profitto o il comportamento, convoca i genitori per informarli e concordare una comune linea di condotta.
  • La famiglia che ne avverta la necessità contatta il coordinatore per segnalare problemi di varia natura e per contattare, eventualmente docenti o il dirigente scolastico.

Elenco dei Coordinatori di Classe

Informazioni su Frequenza e Profitto

 

Monitoraggio delle assenze

La scuola procede, per ogni alunno, alla registrazione elettronica di assenze, ritardi, entrate posticipate e uscite anticipate. I coordinatori di classe nel caso in cui si riscontrino troppe irregolarità, provvederanno ad informare le famiglie. 

Pagella

Le pagelle vengono conservate dalla scuola e possono essere richieste dopo 5 anni dal termine del corso di studi. 

Informazione sui debiti formativi

Sulla base della normativa vigente, relativa alla ammissione alla classe successiva in presenza di una o più insufficienze, il Collegio dei Docenti ha deliberato i seguenti criteri e modalità generali delle attività di recupero e sostegno:

Criteri e modalità generali delle attività di recupero e sostegno

  1. Le attività di recupero e sostegno costituiscono parte ordinaria e permanente del P.O.F..
  2. Si realizzano durante tutto il corso dell'anno scolastico.
  3. Le attività di recupero/sostegno saranno rivolte prioritariamente alle discipline che presentano il maggior numero di insufficienze gravi ed alle discipline di indirizzo.
  4. Criterio generale per il reclutamento dei docenti:
  • Priorità dei docenti interni per lo svolgimento delle attività in corso d'anno e al termine delle lezioni.
  • Ricorso a docenti esterni in caso di indisponibilità o di altri impegni dei docenti (esami di Stato). 

Trasparenza degli atti

In base alla legge 241/90 i genitori possono chiedere di prendere visione e/o di avere copia dei compiti, delle valutazioni e di tutte le deliberazioni relative al proprio figlio. La domanda, in carta semplice, va inoltrata alla Dirigente Scolastica e deve contenere anche l'indicazione delle motivazioni per cui si è interessati a conoscere i documenti scolastici dei quali si fa richiesta.

Progetto Accoglienza Genitori

Orientamento

  • Incontri preliminari con i genitori dei ragazzi che frequentano la classe terza delle Scuole Medie di Cento e dei Comuni limitrofi per guidarli ad una scelta consapevole molto importante per il loro futuro.
  • Attività di orientamento specifiche per ragazzi con bisogni educativi speciali.
  • Realizzazione e diffusione di un opuscolo e di altro materiale di orientamento.
  • Partecipazione di docenti e studenti dell'istituto agli incontri di orientamento organizzati dalle Scuole Medie del territorio.
  • Possibilità offerta ai genitori di richiedere l'inserimento dell'alunno di terza media in classi prime di ogni indirizzo per fargli vivere una giornata al Liceo e frequentare le lezioni con i nostri allievi e raccogliere tutte le informazioni che desidera.
  • Apertura della scuola per incontri con i genitori degli allievi di III Media in alcune giornate dei mesi di dicembre e gennaio di ogni anno scolastico per presentare il Liceo "G. Cevolani" e fornire informazioni più dettagliate sugli indirizzi di studio attivati. In tale occasione si attiveranno laboratori delle discipline che caratterizzano i vari indirizzi. 

Accoglienza

  • Ad Ottobre, in occasione delle elezioni dei genitori rappresentanti di classe, è previsto un incontro collegiale con il docente coordinatore di ogni classe per presentare ai genitori il piano delle attività programmate per ogni classe.
  • Incontri individuali per situazioni in cui scuola e/o famiglia ravvisino l'opportunità di un'azione di ri-orientamento di un allievo per indirizzarlo ad un altro corso di studi.
  • Incontri con esperti in collaborazione con associazioni e centri di formazione del territorio. 

Informazioni su vita scolastica e attività programmate

L'informazione, che riveste la duplice funzione di trasmettere i dati relativi all'organizzazione dell'istituto e di facilitarne la gestione, viene fornita alle famiglie in modo diretto e/o indiretto.

L'informazione diretta avviene in occasione di:

  • Incontri con i singoli docenti.
  • Incontri con i coordinatori di classe.
  • Incontri con il dirigente scolastico.

L'informazione indiretta si realizza attraverso:

  • Comunicati inviati ai genitori che ne devono restituire una parte firmata per ricevuta (diritto allo studio, normativa, viaggi di istruzione, ecc...).
  • Comunicati letti in classe agli alunni che devono prenderne nota sul diario e informare i genitori i quali firmeranno per presa visione. Tali comunicazioni sono per lo più relative ad attività promosse dalla scuola, a variazioni di orario, a scioperi, ecc.
  • Pubblicazioni sul sito web.
  • Comunicazione tramite registro elettronico. 

N.B.
In caso di termine anticipato delle lezioni (ad es. per scioperi) gli alunni minorenni che non esibiscano il diario firmato da un genitore non possono uscire dall'istituto fino all'orario di fine lezioni previsto per quella mattinata. 

Promozione delle attività dell'Istituto

Tutte le attività e le iniziative realizzate dal Liceo sono portate a conoscenza della cittadinanza e degli utenti attraverso un Ufficio Stampa appositamente creato per assicurare una costante e corretta informazione.

In tal modo la scuola si attrezza di strumenti e professionalità in grado di stare al passo con lo sviluppo ed il sovradimensionamento delle diverse espressioni del mondo della comunicazione/informazione presenti sul territorio e nella rete.